Siamo Come Tele.

Ci sono giorni difficili, di periodi difficili in anni che sanno di tabacco masticato. Di parole non dette. Di carezze rimaste sulle dita e mai espresse. Ci sono momenti in cui la cosa più semplice da fare, secondo logica, è smettere. Smettere di aspettare, di sperare, di chiedere. Semplicemente smettere ogni tipo di attività, anche…

Micro Trasgressioni Quotidiane.

  Tutto è iniziato una mattina di Febbraio. La sveglia del mio cellulare suonava Time is running out (sono una burlona!) dei Muse ed io ho pigiato su spegni. Come se mi fossi svegliata pronta e combattiva. In realtà sono rimasta avvolta nel calore del mio piumone. Non so spiegare il perché ma era come…

Del Perdersi, Divagazioni Sensoriali.

Voglia di una Felicità tascabile che sia alla portata di tutti. Voglia di evasioni quotidiane. Voglia di una Madeleine come quella di Proust. Piena di ricordi vecchi e nuove sensazioni.

Questione di Lenti.

E niente sono stata via di qui per un po’. Non per mancanza di idee ma per mancanza di tempo, che è la scusa che amo raccontarmi maggiormente. Poi  io non sono esattamente quel che si possa definire una “Blogger”. Come non sono una Co-Organizzatrice di eventi. Un Pompiere. Una commessa. Un presidente. Ma sono…

Ansie ed Amicizie.

Ieri pranzavo con la mia amica d’infanzia, Mari. Quella di cui non ricordo soltanto l’epoca dei pannolini. Quella che conosco dal 1994, anno in cui, per l’appunto, ella nacque. E’la mia sorella mancata, con cui ho condiviso interminabili pomeriggi di Barbie, Barbie ed ancora Barbie. In cui le nostre quindici Barbie, emancipatissime, schifavano il menomato più famoso…

La Mafia non esiste.

« Io accetto la… ho sempre accettato il… più che il rischio, la… condizione, quali sono le conseguenze del lavoro che faccio, del luogo dove lo faccio e, vorrei dire, anche di come lo faccio. Lo accetto perché ho scelto, ad un certo punto della mia vita, di farlo e potrei dire che sapevo fin dall’inizio…